Plastiche biodegradabili

Il termine biodegradabilità è oggi molto diffuso anche per i gravi problemi di natura ambientale che la nostra società si trova ad affrontare. Biodegradabilità è un concetto molto semplice, strettamente legato al mondo naturale perché è la natura stessa a essere protagonista di questo processo.

Una sostanza infatti si biodegrada nel momento in cui comincia quell'azione di decomposizione, propria delle sostanze organiche, per mezzo dei microrganismi presenti in natura atti a quest’attività in qualsiasi condizione questa sostanza si venga a trovare.
La biodegradabilità è dunque la caratteristica delle sostanze e dei materiali naturali di poter essere assimilati dai microrganismi e di essere così immessi nei cicli naturali.
I materiali biodegradabili sono infatti appetibili da microrganismi naturalmente presenti nell'ambiente e, se il tenore di umidità è sufficientemente alto, i microrganismi consumano e degradano le molecole organiche dando tra l’altro acqua, CO2, e calore.
I prodotti di questo processo sono reimmessi spontaneamente nel ciclo naturale e non sono tossici. La plastica così come è in uso oggi, è un materiale altamente resistente alla degradazione.

Attualmente la sfida è invece progettare polimeri che abbiano la necessaria funzionalità durante l’utilizzo, ma che si disintegrino successivamente biodegradandosi.

Obiettivo di Galatea Bio Tech è la produzione di due famiglie di plastiche biodegradabili e compostabili: il PLA (acido Polilattico) ed il PHA/PHB/PHV (Poliidrossi Alcanoati-Butirrati-Valerati).

Galatea Bio Tech Srl - Piazza della Scienza, 2 U3 - 20136 Milano - Italy  +39 393 80 04 282   info@galateabiotech.com
Sede legale: Via Castelbarco, 2 20126 Milano - Italy - P.IVA: 08448170962